La Olivetti Lexicon 90 è una macchina elettromeccanica a "pallina", immessa sul mercato nel 1975 allo scadere del celebre brevetto IBM.

La proposta olivetti si differenzia dalla concorrenza per il movimento della pallina,  possibile attorno al punto centrale di questa (fatta eccezione per il moto di battuta) e il carrello montato su tradizionale guida mobile, soluzione questa che permetteva il montaggio di un tabulatore decimale di tipo classico.

Il carrello, il meccanismo di ritorno a capo, la molla di carica e molti altri elementi correlati sono gli stessi della elettromeccanica Olivetti Editor 4 (1969).

 

Principio di funzionamento: La pressione di un tasto viene commutata in un segnale binario meccanico, che viene trasmesso da alcune palette poste sul fianco sinistro della macchina a delle leve di fine corsa della rotazione della pallina, che si posizionano. Successivamente viene inviato l'impulso di rotazione alla pallina in un senso e nell'altro; l'alzo del nastro, poi la battuta e infine il ritorno a posizione. Il tutto in pochi decimi di secondo.

Le maiuscole sfruttano la metà opposta della pallina, premendo il tasto quindi la pallina viene fatta ruotare di 180 gradi.

Le fasi di questi impulsi ciclici sono principalmente gestite da un sistema a 3 camme, più una camma per i servizi (ritorno, tabulazione, cancelletto nella versione Lexicon 90C).

Il funzionamento del nastro inchiostrato è molto interessante, è molto largo e tutto nero che ricorda quello delle macchine di inizio secolo... ma non siamo tornati indietro di 70 anni con la tecnologia! è fatto così perché non batte mai sullo stesso punto, procede con un moto alternato: sotto, centro, sopra, poi avanza, sotto, centro... ecc! (undicesima foto).