La meccanica della modello 20 si presenta completamente diversa da quella della M1. 

Dal complesso sistema con trasmissione rotativa sugli alberi tramite "bielle-manovelle" si passa ad un sistema economico a leve  piatte fulcrate.

Il complesso sistema quadripartito di azionamento dello scappamento viene sostituito da una soluzione ad arco completo di gran lunga più semplice, in linea con quella di altre case.

L'ingegnoso alzo del rullo viene sostituito dall'importante novità del cestello basculante: per attivare le maiuscole non salirà più il rullo ma scenderà il cestello, soluzione che accompagnerà la produzione Olivetti in tutti i modelli seguenti (MP1 a parte) fino alla chiusura della produzione.