Erika Naumann è una macchina da scrivere portatile tedesca degli anni 40. Come qualità di scrittura e' tra le migliori portatili che siano mai state costruite, assieme all'Olympia Progress e alle altre macchine portatili tedesche di quell'epoca. E' leggera, costruita in lamiera stampata, ma con guide e talaio del carrello in fusione di ghisa, è dotata di un ottimo cinematico di realzzazione e montaggio molto preciso.


La macchina per via di una caduta accidentale sul fianco destro aveva un danno molto grave: un elemento interno del telaio di ghisa che sorreggeva lo scappamento si è rotto. Inoltre vi era qualche danno visibile minore, come la piegatura della manopola e di qualche leva. Il lavoro di saldatura del telaio in ghisa non è stato semplice, ma è riuscito bene.